Skip to content

L’amore non si dice – Massimo Vitali

maggio 29, 2010

Addì 26 maggio

Insieme a Chiara (amica, relatrice alla presentazione dei miei libri, compagna d’avventura nel gruppo di lettura e molto altro. Grazie di esistere!), partecipiamo alla presentazione del libro di Massimo Vitali, autore esordiente,  L’amore non si dice, edito da Fernandel. Con due lettere scritte da Grazia Verasani e Alessandro Bergonzoni.

Arriviamo alla libreria Trame e troviamo un nutrito numero di persone. Salutiamo Nicoletta, paladina di questo luogo magico, che ci segnala due sedie con spalliera, per seguire comode  la presentazione. Veloce scambio di baci sulle guance, prima di prendere possesso delle ambite sedie.

Bella visuale sull’autore, baldo giovane, di cui potrete leggere qualche notizia in calce (retro copertina libro).

Relatrice dell’incontro la scrittrice Grazia Verasani (autrice fra l’altro del libro Quo vadis baby? da cui Salvatore ha tratto un film), presente anche lo scrittore Gianluca Morozzi ( autore, fra l’altro,  di  Blackout e Il vangelo del coyote che ha pubblicato il suo primo libro con la casa editrice Fernandel).

Grazia Verasani, con competenza, descrive le caratteristiche salienti della scrittura di Massimo Vitali, che definisce un alieno. In un mondo in cui aspiranti autori propongono alle case editrici manoscritti intrisi di violenza, con il consueto binomio droga-sesso, l’alieno Massimo Vitali spicca per la sua diversità.

L’amore non si dice è un libro in forma epistolare: 100 lettere che Edoardo scrive a Teresa, la donna che l’ha salvato mentre stava per annegare in piscina.

Edoardo che le invia lettere d’amore raccomandate. Teresa che gli vieta di continuare, minacciando di incendiargli l’auto.

Lui, non si arrende, e scrive d’altro: spese, ricette, come lavarsi le mani. Ogni argomento possibile, lontano anni luce dall’amore, eppure l’amore è sottintesa, fa capolino fra le righe.

Una corrispondenza che strappa il sorriso e a volte fa davvero ridere (leggete la lettera sul popolo della spesa e la descrizione dei mariti al supermercato intenti a tastare i cocomeri).

Grazia Verasani sottolinea il lavoro di correzione del testo a cui si è sottoposto, con umiltà, Massimo Vitali. Morozzi ricorda come l’editor della casa editrice Fernandel a volte possa far sanguinare il cuore degli autori con tagli drastici. Con il sorriso sulle labbra però.

L’autore legge alcune lettere e qualcuno, fra il pubblico, chiede se alla fine Teresa cederà al fascino comico romantico di Edoardo.

Qualcuno interviene: la fine non si può svelare!

Rimaniamo quindi con il dubbio: alla fine Teresa cederà alle lettere amorose comiche di Edoardo? Leggete il libro e lo saprete.

A Massimo Vitali gli tagliano l’ombelico il 18 Giugno 1978.
Lavora come pungiball all’ufficio reclami di una multinazionale svedese che non è l’Ikea.
Come diversivo insegna nuoto in una piscina dove è possibile coltivare i funghi.
Nel 2009 vince il premio Subway Letteratura e nel 2010 pubblica con Fernandel il romanzo “L’amore non si dice”.

E’ presente con un racconto in un’antologia Marcos y Marcos di prossima pubblicazione.
Sebbene passi gran parte del suo tempo fra le nuvole, questo non vuol dire che sia sceso con l’ultima pioggia

L’amore non si dice
di Massimo Vitali
Edizioni Fernandel
Pagine : 176
Prezzo : 13,00 €
ISBN : 978-88-95865-22-5
ANNO : 24-03-2010

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: