Skip to content

Louise canzone senza pause – Eliana Bouchard

novembre 24, 2010

Incontro con il gruppo di lettura per continuare la lettura dei cinque libri finalisti del premio Campiello 2008. Questa sera si parlerà del libro Louise, canzone senza pause, romanzo d’esordio, dell’autrice Eliana Bouchard che si è classificata terza.

Questo romanzo nasce, come racconta la stessa autrice in un’intervista, dal suo desiderio di approfondire  storie di donne vissute in altre epoche, che hanno colpito la sua attenzione. Quando si è imbattuta in Louise De Coligny la sua intenzione era quella di rintracciare ogni elemento possibile sulla sua lunga esistenza, solo alla fine è nato il libro.

Trattandosi di un mondo molto lontano dal nostro, l’autrice ha usato il discorso indiretto, trovandolo più adatto.

L’autrice ci trascina nel periodo delle guerre di religione che insanguinano l’Europa tra la metà del Cinquecento e la metà del Seicento. Il romanzo inizia con Louise De Coligny in fuga da Parigi nella notte della “strage di San Bartolomeo” dove, insieme a migliaia di ugonotti (calvinisti), verranno uccisi anche il padre di Louise, l’Ammiraglio Gaspard De Coligny, e il suo primo marito Charles. Da quel terribile episodio seguiremo Louise in viaggio fra Svizzera e Francia. Poi sposa di Guglielmo I d’Orange detto il Taciturno, con cui condivide l’impegno e la dedizione per la creazione di uno stato  dove la tolleranza religiosa è un tratto distintivo. Trascorre poco più di un anno e Guglielmo il Taciturno.  secondo marito molto amato,  muore per mano di un fanatico cattolico

A Louise de Coligny non rimane che un lungo esilio e una tenacia nell’occuparsi, non solo del figlio nato dal matrimonio con Guglielmo il Taciturno, ma anche dei numerosi figli che il marito ha avuto dai precedenti matrimoni, insieme alla mai sopita battaglia di riabilitare il nome del padre.

Un romanzo dove alle vicende pubbliche di quegli anni si intrecciano quelle private dei grandi personaggi storici.

Un romanzo scritto sotto forma di pensieri e riflessioni,  dove Louise de Coligny si batterà, non sempre con fortuna, per cercare di interrompere le spirali di violenza che condizionano la Francia e le Province Unite, interferendo con gli eventi politici dell’epoca.

Perché, come sostiene Louise, chi ha scritto che la vita cristiana è una canzone senza pause per il fiato aveva davvero ragione.

Il romanzo è ben scritto, anche se la forma narrativa rischia di stancare il lettore.

Louise canzone senza pause

Eliana Bouchard

Bollati Boringhieri Editore

ISBN 978833918167

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: