Skip to content

Bandi letterari

dicembre 29, 2010

Lasciato Natale alle spalle ci avviciniamo al rito del Capodanno con corpo e mente appesantiti da lauti banchetti. Per invogliarvi a riprendere la penna in mano, senza allontanarvi troppo dal cibo vi segnalo un concorso gratuito a cui, se avete voglia, potete dare un’occhiata.

 1° edizione concorso letterario Bere il Territorio

promosso dalla Associazione Go Wine.

I partecipanti dovranno redigere un testo in forma libera che racconti il loro rapporto con il vino e quanto ad esso inerente, con particolare riferimento alla cultura, alla società ed all’ambiente che caratterizzano l’universo del vino.

Sono previste due categorie:
a) per i giovani dai 18 ai 30 anni
b) per tutti i soggetti di età superiore ai 30 anni

È inoltre istituita, a latere del concorso generale, una sezione speciale riservata agli studenti degli istituti agrari italiani (di età compresa tra i 14 ed i 20 anni) ed agli studenti degli istituti alberghieri italiani (di età compresa tra i 14 ed i 19 anni). Gli studenti dovranno tenere conto delle conoscenze acquisite durante il corso di studio e trattare il tema dei vitigni e dei vini della zona di provenienza o di altre zone di cui si sono occupati in maniera specifica, con particolare attenzione a quelli autoctoni. L’elaborato dovrà essere redatto in forma di intervista, ovvero i partecipanti dovranno trasformarsi idealmente in giornalisti e trattare il tema approfondendo la conoscenza con un produttore di vino e facendo emergere dalla conversazione le tematiche proprie del Bando. Potranno partecipare al concorso singoli studenti oppure piccoli gruppi non superiori a 5 persone.

Ogni concorrente o gruppo potrà partecipare con un solo elaborato inedito, in lingua italiana, della lunghezza minima di due cartelle (3.600 battute) e massima di 5 cartelle (9.000 battute), redatto anche su supporto magnetico.

Ogni testo dovrà contenere, in calce, le generalità del concorrente: nome, cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono ed eventualmente il riferimento dell’Istituto di appartenenza.

Gli elaborati dovranno pervenire, in tre copie dattiloscritte, entro il 28 febbraio 2011, tramite posta, al seguente indirizzo:

Concorso “Bere il territorio” – Go Wine – Via Vida, 6 – 12051 Alba (CN)

Gli elaborati saranno sottoposti al vaglio della giuria composta da Giorgio Barberi Squarotti (Università di Torino), Gianluigi Beccaria (Università di Torino), Valter Boggione (Università di Torino) e Bruno Quaranta (La Stampa – Tuttolibri), Gigi Brozzoni (Direttore Seminario Veronelli), Francois Stevenin (Presidente Cervim), Massimo Corrado (Associazione Go Wine), Salvo Foti (Enologo).

Saranno selezionati dalla sezione generale i DUE MIGLIORI TESTI, uno per ciascuna categoria: gli autori riceveranno un premio in denaro di Euro 800,00.

Sarà selezionato dalla sezione speciale riservata agli istituti agrari e alberghieri il MIGLIORE TESTO: il vincitore (o il gruppo) della sezione speciale riceverà un premio di Euro 600,00.

È inoltre istituita una sezione riservata agli studenti degli Istituti di Istruzione Secondaria della Provincia di Cuneo. Il tema proposto varia di anno in anno. Per questa edizione dovranno redigere un elaborato sul tema: “Innovazione e tradizione nella definizione del concetto di territorio” (L’innovazione è sempre un ostacolo alla difesa dell’identità del territorio? E la tradizione, per contro, è una garanzia? Tradizione e territorio in qualche modo si corrispondono? Su che cosa si fonda l’idea di territorio?). L’elaborato potrà avere forma di saggio breve, di racconto o di poesia. Verranno selezionati dalla Giuria i due migliori testi: gli autori riceveranno un premio di 600,00 euro ciascuno.

I testi rimarranno a disposizione dell’organizzazione del concorso e non verranno restituiti. I concorrenti, accettando senza condizione il presente regolamento, concedono, sin d’ora e senza nulla pretendere, i diritti di pubblicazione a Go Wine.

I vincitori, che saranno avvertiti tramite raccomandata, saranno premiati durante la cerimonia che si terrà ad Alba sabato 26 marzo 2011.

I giudizi della giuria, che selezionerà le opere, sono insindacabili.

Per quanto non previsto dal presente regolamento, le decisioni spettano autonomamente alla segreteria del concorso.

 Segnalo anche un concorso “locale” molto carino,  aperto a tutti i cittadini che risiedono o lavorano nel territorio del Comune di Roma, ed è promosso insieme al Circolo di Lettura con il contributo della De Montis: “Racconto Bonsai Scritto….e mangiato”. Per il bando cliccare su portuense con un appello ad organizzare un concorso a cui possono partecipare anche autori di altre regioni!

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: