Skip to content

Nel cuore che ti cerca – Paolo Di Stefano

gennaio 25, 2011

Ultimo libro da leggere dei cinque finalisti al premio Campiello 2008 per il primo incontro del 2011 del gruppo di lettura “Gli Itineranti” (la “Zona cieca” di Chiara Gamberale non lo leggeremo, perché già letto lo scorso anno).

Pregustavo la serata, ma una febbre fastidiosa mi ha impedito di essere presente. Se volete conoscere il resoconto dell’incontro vi invito a visitare il sito Letture di Vita.
Non rinuncio però a parlarvi di “Nel cuore che ti cerca”  dove  Paolo Di Stefano, giornalista e scrittore,  affronta un tema che, quando occupa le pagine della cronaca, lo fa in modo eclatante: il rapimento di una bambina.

Il libro prende spunto da un fatto realmente accaduto: la storia di Natasha Kampusch, la ragazza scomparsa a Vienna nel 1998 e tenuta sequestrata per otto anni.  Come lei Rita Scaglione, la protagonista di “Nel cuore che ti cerca”, viene rapita da un maniaco e rinchiusa in una squallida stanza, con un televisore come unica compagnia.

Rita è figlia di genitori separati che reagiscono in modo opposto alla sua scomparsa: la madre Barbara si rassegna e ricostruirà la sua vita con un altro uomo, mentre il padre Antonio continuerà a cercare la figlia prendendo in considerazione ogni segnalazione  e sottoponendosi a riconoscimenti di corpi che potrebbero essere quelli della figlia.

Rita, intanto, è caduta nelle mani di Sergio, all’apparenza un tranquillo ragioniere, che la segrega in uno scantinato e ne fa la sua ragione di vita.

Rita, per non impazzire, si lega ai personaggi della serie televisiva di Dawson’s Creek, interagisce con loro che diventano la sua realtà per sopportare le “punizioni” e la “morbosa attenzione” del “signor Sergio” e sfuggire a un presente, impossibile da vivere.

Alla fine Rita sarà libera perché in lei, durante una gita a Siracusa con “il signor Sergio”, davanti al corpo di Santa Lucia, si accende l’odio per il suo carnefice. E forse l’amore per un cassiere di un supermercato attraverso un gioco di sguardi.

Il dialogo serrato fra padre e figlia, seppur a distanza, è ininterrotto e inizia già dalle prime pagine quando Antonio Scaglione racconta gli attimi della sua vita prima di ricevere la telefonata della ex moglie che gli comunica la scomparsa della loro figlia.

“Quando” dice Antonio Scaglione “sono uscito dal mondo, e nonostante tutto non ci sono mai più rientrato”.

Nel cuore che ti cerca

Paolo di Stefano

Rizzoli Editore

Isbn 978817021678

Paolo Di Stefano scrittore, poeta e giornalista siciliano di nascita ma ticinese d’adozione, ha lavorato per il Corriere del Ticino e per La Repubblica. Attualmente è inviato del Corriere della sera.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Giuditta permalink
    gennaio 26, 2011 20:26

    Leggendo il tuo articolo mi è venuta voglia di leggere il libro “Nel cuore che ti cerca”. Ancora complimenti per il blog, davvero interessante. Traspare la tua passione per la scrittura e la lettura. Grazie per i consigli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: