Skip to content

La biblioteca dei morti – Glenn Cooper

marzo 16, 2011

“Un libro commerciale” è il primo commento che nasce spontaneo leggendo questo romanzo. Un libro dove l’autore, al pari di Dan Brown, “si è fatto venire un’idea” che cattura l’immaginario collettivo e gli garantisce la trasposizione cinematografica. Non a caso Glenn Cooper è sceneggiatore e produttore cinematografico.

Un libro che appartiene al genere thriller esoterico fantascientifico con una trama accattivante. Nel 2009 a New York viene ucciso un giovane banchiere, David Swisher, che ha ricevuto, alcuni giorni prima, una cartolina sui cui è disegnata una bara e riportata una data, quella della sua morte. La stessa cosa accade ad altre cinque persone e si inizia a parlare, ovvio, di un serial killer a cui viene appioppato il nome di Doomsday (Giorno del Giudizio). Il mistero che si cela dietro queste morti, all’apparenza senza un filo comune, viene svelato attraverso flashback su tre diversi piani temporali: 800 – 1200 e 1947.

Le indagini vengono affidate a due agenti dell’FBI:  Will Piper e Nancy Lipinski e mentre noi seguiamo, attenti, le indagini veniamo trasportati nel 777, a Vectis in Britannia, dove, il settimo giorno del settimo mese nasce un bambino di nome Octavus. Alcuni capitoli e siamo nel 1947 prima a Londra dove Churchill prende una decisione con cui dovrà convivere fino alla fine dei suoi giorni, poi a Washington, dove Truman viene a conoscenza di un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero.

Con simili premesse la suspence è garantita. Non mancano i personaggi stereotipati: informatici sfigati e topi da biblioteca, agenti dell’FBI che bevono super alcolici come acqua fresca o la solita tresca amorosa, ma ci sono spunti originali come l’interpretazione su cosa “accada” e “nasconda” davvero l’Area 51 (la vasta zona militare vicino a Las Vegas dove la leggenda narra siano conservati corpi di extraterrestri).

Un libro che si legge volentieri per la trama originale, anche se rimangono alcuni misteri irrisolti:  di chi è il corpo che gli archeologi rinvengono nel sotterraneo? Che fine ha fatto la pagina rubata dal frate?

Misteri che vengono svelati, pare, nel sequel Il libro delle anime. Non resisterò alla curiosità e lo leggerò. Glenn Cooper è riuscito nell’impresa!

La biblioteca dei morti

Glenn Cooper

Tea Tascabili – Gruppo editoriale

Mauri Spagnol

Isbn 9788850222452

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: