Skip to content

Piano Delta – Guido Leotta & Giampiero Rigosi

marzo 22, 2011

Ancora un libro scritto a quattro mani per Guido Leotta, dopo “Inverno dispari” con Franco Foschi (post nel mese di febbraio su questo blog). Questa volta con Giampiero Rigosi di cui ho letto “Notturno bus” e “L’ora dell’incontro” (post nel mese di maggio 2010 su questo blog).

Piano Delta è un romanzo breve (o un racconto lungo) dove le penne degli autori si fondono alla perfezione nel narrare la storia di tre ragazzi, Alessandro, Marco e Simone che, stanchi della quotidianità e sognatori (doveroso alla loro età!), organizzano un furto “facile” in una villa, che dovrebbe essere disabitata, per regalarsi un viaggio sul delta del Mississippi a New Orleans.

Il furto si rivelerà non così “facile” e i ragazzi si troveranno coinvolti in una situazione surreale. Finiranno sul delta del Po (il nostro Mississippi!) dove incontreranno personaggi stralunati come Mary Joe, Tito e Libero, fans sfegatato della Balaclava Blues Band, con esiti imprevedibili.

Piano Delta è un libro malinconico e ironico allo stesso tempo dove gli autori sono molto bravi a tratteggiare i personaggi e a descrivere, non solo l’ambiente, ma anche l’atmosfera del Delta del Po.

Piano Delta diventa Piano Delta Blues nella versione teatrale e su audio libro. Una storia raccontata con e insieme alla musica dove i Faxtet (gruppo di blue jazz) si armonizzano alla perfezione con la performance di Matteo Belli, attore teatrale.

Consigliato.

Piano Delta

Guido Leotta & Giampiero Rigosi

Moby Dick Edizioni

Isbn 9788881782123

Annunci
3 commenti leave one →
  1. vita permalink
    marzo 22, 2011 14:23

    http://letturedivita.blogspot.com/2011/03/piano-delta-di-guido-leotta-e-giampiero.html

  2. Michela Guidi permalink
    marzo 23, 2011 12:30

    Cara Katia,
    scusa se mi inserisco qui, ma non ho trovato un indirizzo e-mail a cui scriverti direttamente.
    Ieri sera sono scappata di corsa per tornare a Rimini e non sono riuscita a salutarti, ma mi faceva piacere rinnovarti i miei complimenti. Anche il racconto dell’anno scorso mi è piaciuto moltissimo!
    Ciao e tante buone cose,
    Michela

  3. katiapenne permalink*
    marzo 24, 2011 08:31

    Ciao Michela,
    grazie per i complimenti, ma sono reciproci! Il tuo racconto (secondo posto al premio Panchina) è davvero bello. Tante buone cose anche a te.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: