Skip to content

A Natale regaliamo un libro

dicembre 6, 2011

Qualche suggerimento per incrementare la vostra lista libri da regalare a Natale.

Lo scornuso – Benedetta Cibrario (Feltrinelli Edizioni)
Viaggio nella Napoli borbonica fino ai giorni nostri seguendo il destino dello “scornuso” (il vergognoso) anche attraverso il farsi e disfarsi dei grandi presepi.

Nodi al pettine – Marie Aude Murail (Giunti Editore)
M. A. Murail ha la capacità di affrontare temi difficili come la giustizia, la diversità o l’omosessualità con delicatezza e una buona dose di ironia. In questo nuovo libro Louis, un ragazzino di 14 anni deve frequentare uno stage, che gli farà scoprire un mondo diverso.

Se son rose – Massimo Vitali (Fernandel Edizioni)
Cosa succede se un tizio, Roversi, (110 chili di peso, una moglie, un lavoro) decide di chiudersi nel bagno delle donne del cinema Corallo? Accade che il resto del mondo va a trovarlo, regalandoci un libro divertente e surreale, in perfetto stile Vitali.

Le beatrici – Stefano Benni (Feltrinelli Edizioni)
Otto monologhi dove le donne sono protagoniste assolute. Partendo da Beatrice (sì, proprio lei, quella famosa) che sta leggendo i tarocchi e canta: “Fior di vaniglia, il tempo passa e nessuno mi si piglia. Si sposan tutte quante, e a me mi tocca di aspettare Dante”.

Martin Eden – Jack London (Garzanti Editore)
Con i classici non si sbaglia mai. Ho riletto da poco questo libro che conserva, intatto, il suo fascino e racconta l’apprendistato di scrittore di London stesso. Non solo, ma coglie i contrasti e le contraddizioni della società americana di fine secolo.

436 – Anna Giraldo (Casini Edizioni)
Cosa ci fa un giaguaro nel cuore di Londra? E le visioni sanguinose che perseguitano Redlie diciassettenne venuta dall’Italia, ospite a Londra della sua squinternata zia Daisy? Per chi ama il fantasy.

I barbari – Alessandro Baricco (Fandango Edizioni)
Saggio che raccoglie gli articoli pubblicati su Repubblica dedicati agli invasori della nostra cultura. Chi sono i barbari? Chi sono questi esseri mutanti che si infiltrano nel nostro mondo modificando ciò che ci sta più a cuore?

Caffè da leggere – Cetta Berardo (L’Ambaradan Edizioni)
Il caffè, icona degli italiani, nelle sue pieghe più intime, passando dalla televisione, alla musica, alla cinematografia. Con cenni esotici e storici.

Un Natale in giallo – Autori vari (Sellerio Editore)
Una raccolta di racconti dove i protagonisti sono i nostri investigatori preferiti (quelli che seguiamo da anni nelle loro indagini!) alle prese con le Feste Natalizie. Cosa fanno Petra e Firmin ( Alicia Gimènez Bartlett) o Massimo e i vecchietti del Bar Lume (Malvaldi) a Natale? Lo scopriremo solo leggendo.

Due storie sporche – Alan Bennett (Adelphi Edizioni)
“Spiare dal buco della serratura” suggerisce la copertina. Si entra, in effetti, in un mondo di cui dovremmo essere all’oscuro. Libro impertinente e molto english. Un Bennett in splendida forma.

Banchetti letterari – Gian Mario Anselmi, Gino Ruozzi (Carocci Editore)
Questo libro raccoglie circa 50 voci dedicate ai cibi nella letteratura italiana. Dal timballo di maccheroni del Gattopardo di Tommaso di Lampedusa agli arancini di Montalbano di Camilleri, passando dal pane di Dante e di Manzoni.

Gli ingredienti segreti dell’amore – Nicolas Barreau (Feltrinelli Edizioni)
Una storia d’amore delicata e leggera, ambientata a Parigi dove l’autore svela il suo pensiero: le coincidenze non esistono. Anime gemelle, buoni sentimenti e un menù d’amore.

La storia dell’arte raccontata da Flavio Caroli – Flavio Caroli (Mondadori Electa)
Caroli ha la capacità, a mio parere, di spiegare l’arte anche a chi non è avezzo a frequentarla.
Il volume affronta i cinque secoli chiave dell’arte occidentale, dal Rinascimento ai giorni nostri, lungo il filo conduttore della linea introspettiva dell’arte.

Senza volo. Storie e luoghi per viaggiare con lentezzaFederico Pace (Einaudi Edizioni)
Libro perfetto per chi ha paura di volare, per chi non vuole inquinare troppo, per chi in treno inventa storie, scopre mondi e intreccia frammenti di vita.
I viaggi possibili e quelli impossibili. Tra riferimenti cinematografici, rimandi letterari e testimonianze, i percorsi storici e le nuove vie.

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Anna Giraldo permalink
    dicembre 6, 2011 18:38

    Ciao Katia!
    Grazie, sei sempre molto carina!
    Bellissimi i tuoi consigli per i regali di Natale. Io regalo I quaderni del loggione, però.
    :o)

  2. chiara permalink
    dicembre 10, 2011 14:59

    Grazie Katia per i preziosi consigli di lettura!
    Regalate libri a Natale…..ricordate UN LIBRO E’ PER SEMPRE!
    E se volete che il Vostro regalo sia veramente speciale andate ad acquistarlo in una libreria, non in un centro commerciale, magari una piccola libreria con un vero libraio o una vera libraia dentro:le famose, uniche e magiche LIBRERIE DEL CUORE!
    Grazie e buona lettura a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: