Skip to content

Timira romanzo meticcio – Wu Ming 2 e Antar Mohamed

ottobre 15, 2012
tags:

Secondo incontro in programma per “Voltapagina con gli scrittori” alla Biblioteca Tassinari Clò – Villa Spada – Bologna.

Questa sera incontriamo Wu Ming 2 e Antar Mohamed per parlare di Timira romanzo meticcio.

Wu Ming 2 fa parte di un collettivo nato dodici anni fa i cui componenti non danno importanza ai loro nomi, ma alle opere che scrivono. Wu Ming significa “senza nome”.

Antar Mohamed è figlio di Isabella Marincola (Timira), protagonista del libro.

Antar è arrivato in Italia, a Bologna,  nel 1983 con una borsa di studio e continua a vivere nella nostra città. Scrivere il romanzo è servito per elaborare un lutto, la morte della madre.

Timira nasce dal diario originale di Isabella Marincola, affiancato a “Africa mediterranea”,  diario di un somalo e dalle interviste-chiacchierate di Wu Ming 2 con Isabella.

La vita di Isabella Marincola sembra la sceneggiatura di un film. Lei stessa ha lavorato come attrice in alcuni film, come “Riso amaro” di Giuseppe de Santis (si è mai vista una mondina nera nelle campagne vercellesi?). Non solo attrice, ma modella per pittori, insegnante e dama da compagnia.

Isabella Marincola ha vissuto in Somalia, Italia, Somalia, Italia.

Questo libro racconta la vita di una meticca. Figlia di un italiano maresciallo dell’esercito coloniale italiano (periodo fascista) e di una somala. Il padre darà a lei e al fratello Giorgio il suo cognome e li farà crescere a Roma dalla moglie legittima. Moglie-matrigna che sfogherà su Isabella le sue frustrazioni di moglie tradita e offesa, frustando a sangue “la bambina negra”.

“Questa è una storia vera, comprese le parti che non lo sono” dice Wu Ming 2.

Nella stesura del romanzo Wu Ming 2 si è accorto che, durante le interviste-chiacchierate fiume con Isabella alcuni dettagli, al momento non rilevanti, sono mancati  e sono stati inseriti dettagli verosomili tratti da esperienze comuni con altri somali.

“I dettagli sono veri in senso romanzesco. Siamo rimasti fedeli al messaggio” sottolinea Wu Ming 2.

Interviene Antar: “Volevamo dare molta forza a Isabella per la storia. Per esempio quando Isabella diche che i somali sono bugiardi c’è un fondo di verità, ma non è la verità. Ai somali piace raccontare storie e si finisce per mescolare la realtà con la finzione. Questo è legato al fatto che la nostra cultura è stata per lungo tempo solo orale”.

Chiediamo ad Antar com’è la situazione attuale in Somalia.

“La Somalia è uno stato collassato. In Somalia il problema sono le tribù (i clan). I somali dicono: – non abbiamo confini, abbiamo dispute – Siamo un popolo nomade e lo stato centrale non ha forza. Uscirne è difficile”.

Timira è un romanzo forte, che racconta la storia di una donna resistente e di un popolo in cerca d’identità.

Il libro è corredato da foto, lettere e documenti.

Vorrei chiudere con una frase tratta dal libro: “Ci salveremo tutti oppure nessuno. L’approdo dei naufraghi è una baia in fiamme: soltanto insieme si può spegnere l’incendio”.

Timira romanzo meticcio

Wu Ming 2 e Antar Mohamed

Einaudi Edizioni

Isbn 8806205927

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: