Skip to content

Trattato di culinaria per per donne tristi – – Héctor Abad Faciolince

febbraio 13, 2013

Libretto davvero curioso quello di Héctor Abad Faciolince. Non è un libro di cucina, almeno nel termine classico, ma non mancano le ricette. Ricette particolari e consigli curiosi, ironici, densi come una crema “per cercare una soluzione alla tua malinconia”.

Se desiderate sognare la persona che amate ed è lontana seguite le indicazioni di questo curioso trattato.

“C’è un maniera di cucinare la zuppa di cipolle che genera sempre buoni pensieri e sogni piacevoli. Devi provarla a una condizione: è di rigore berla mentre piove e sempre che il termometro scenda sotto i dieci gradi. Fai prima una besciamella di quelle normali. Quindi taglia le cipolle giganti (due per persona) a rondelle sottili e mettile a friggere nel burro. Quando sono spappolate e il loro colore ha raggiunto un giallo molto tenue poco pi che bianco, aggiungi ½ bicchiere di vino bianco secco e appena l’alcool sarà evaporato, tre tazze di brodo ristretto. Lascia bollire 6 minuti e metti la besciamella. Nei piatti fondi della zuppa, grattugia un po’ di formaggio del tipo coi buchi, giallo, e innaffia con un dito di buon brandy. Mangiala caldissima e quella notte concentrati sui tuoi sogni”.

Da provare…anche se i meno dieci gradi con la pioggia non sono facilmente reperibili.

Ci sono altre ricette particolari per la donna gravida, per la fidanzata, per la vecchiaia e per altre “condizioni della donna”.

Non manca l’adulterio, verso cui il trattato è magnanimo.

“…una certa dose di adulterio è necessaria, per non annoiarsi troppo, perché non diventi insipido il giogo coniugale che lega la sposa al marito. Essere fedeli al nostro compagno fin nei reconditi pensieri non solo è improbabile: è poco raccomandabile. Alla salute mentale è utile uno spiraglio di infedeltà, una valvola di sfogo, per il peso troppo intenso della convivenza. Non farti rapire dalla fantasia, ma non privarti di ogni fantasia”. Per la ricetta consultate il trattato e ricordate le parole dell’autore “Io non vorrei essere niente di diverso da un buon speziale, un farmacista, il padrone delle ricette per profanare la tua fantasia”.

Per filosofeggiare, fra ricette curiose, sui grandi temi della vita.

Trattato di culinaria per donne tristi

Héctor Abad Faciolince

Sellerio Editore

Isbn 9788838928192

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: