Skip to content

Aiuto. Hanno rapito Babbo Natale!

Tutto regolare immaginare folletti a controllare la lista dei doni, fate a spruzzare polvere magica su nastri e decorazioni, uccellini cinguettanti ad adornare le lunghe corna delle renne con tintinnanti campanelli. L’attività è frenetica nel villaggio di Babbo Natale, dove fervono i preparativi per il grande giorno. Mancano sette giorni alla notte del 24 dicembre. Ma qualcosa di strano è accaduto. Babbo Natale si sarebbe dovuto presentare alla prova trasporto invece… accidenti! È scomparso, e nella sua casa qualcuno ha lasciato scritto “Abolite il Natale per sempre se volete rivedere il vecchio grassone vivo”. Cosa fare? Ci prova Molk, mago cibernetico, mandando un’email a tutti i bambini. Un’ora dopo il messaggio passa in tv. Il mondo è in ansia: colpa di Katia Brentani, che ha mosso un gran polverone con Aiuto, hanno rapito Babbo Natale!”. Ci pensa EdiGiò a tranquillizzare tutti, dando alle stampe il libro (15 Eu).

Mentelocale.it

_______________________________________________________________________

Messaggi davvero importanti e narrati con italiano perfetto e dolcezza. Si comunicano con semplicità, lodevoli inviti all’amore e al perdono e ciò è caratteristica da far di questo testo una piccola perla. Semplice e scorrevole la pubblicazione ma, al contempo ricchissima di stimoli, sia per quanto riguarda l’aspetto visivo regalato dall’illustratore Gabriele Guidi, che per le bellissime parole dell’autrice.
Il tema natalizio, sempre tenerissimo e importante, viene qui addirittura attualizzato con e-mail e computer, ciò lo rende vivace ma come al solito strumento per poter educare a virtù. Gli uomini di oggi sono incapaci di perdonare, anzi sentenziano e si limitano a giudicare anziché essere esempio. Babbo Natale invece offrirà opportunità a chi ha peccato, in queste pagine davvero allegre e che riescono a trattare argomenti fondamentali per una comunità coesa e di fratelli. Frasi brevi ciò non di meno coloratissime di vocaboli che riescono a essere profonde ma senza barocchismi.

Roberto Bianchi

_______________________________________________________________________

Narrativa per ragazzi. Seguendo il percorso dell’autrice ci si accorge di una varietà di proposte che vanno dai racconti fino al recente romanzo ‘Il figlio del boia’ (vedi relativa nota). Con questa favola la Brentani presenta un aspetto forse meno noto della sua produzione. Anche le favole vanno aggiornate, ed ecco che, accanto a figure tradizionali come fate e folletti, appare il computer per inviare e-mail a tutti i bambini. La conclusione è ovviamente a lieto fine ma particolarmente originale. Le simpatiche illustrazioni di Gabriele Guidi completano l’elegante pubblicazione formato 25×25.

Luciano Nanni

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: